La caramella carruba, antico rimedio contro la tosse

La caramella carruba è prodotta a Palermo da una delle storiche attività della città. Si tratta di una piccola impresa, a conduzione familiare, in piena attività.

Una piccola fabbrica artigianale di gustosissime caramelle che ha sede nel quartiere dell’Albergheria, a pochi passi dall’antico mercato di Ballarò.

Caramella carruba Terranova
La mitica caramella carruba, dei maestri caramellai palermitani. Rimedio efficace contro la tosse.

La storia

Parliamo di una specialità dolciaria che ci accompagna dal 1890, cioè da quando il capostipite della famiglia Terranova diede inizio alla produzione delle gustose caramelle, secondo un processo di lavorazione da lui stesso inventato.

In pratica era la trasformazione di quello che all’epoca veniva considerato il cacao dei poveri, poichè il frutto della pianta del carrubo era poco costoso e disponibile in grandi quantità; spesso utilizzato anche per l’alimentazione animale.

Le proprietà salutari

Col tempo, sotto forma di caramelle, la carruba divenne il prodotto che tutti conosciamo, cui si attribuirono anche proprietà salutari.

Ricordo personalmente che da bambino, alla comparsa di un pò di tosse o mal di gola, mia nonna si preoccupava subito di darmi una caramella carruba. E così immagino che facessero anche le vostre.

Con grande talento e spirito imprenditoriale, il Maestro caramellaio Terranova si lanciò in questa avventura che ancora adesso, pur trattandosi di un prodotto di nicchia, resiste al tempo.

Ma non mancarono le imitazioni

Mettiamo un punto fermo sul fatto che la VERA caramella carruba è la Terranova, nel suo tipico incarto, che tutti conosciamo.

Ma, come succede per ogni buon prodotto di successo, le imitazioni alla fine arrivano. Fu così che negli anni ’50 del 900 cominciarono a circolare delle pseudo caramelle di forma cilindrica, avvolte in un tubetto di carta stagnola. Si trattava di preparazioni di scarsa qualità, confezionate in malo modo e senza alcun rispetto per le basilari norme igieniche.

Questi “tubetti”, al gusto di carruba, li si poteva acquistare per strada per pochissimi spiccioli, venduti da improvvisati ambulanti che spesso erano gli stessi produttori della scadente “imitazione”.

La caramella carruba continua a sopravvivere

Oggi, dopo ben 130 anni, e dopo diverse generazioni di caramellai, pur avendo mantenuto il vecchio spirito artigianale, la piccola fabbrica si avvale di diverse linee di produzione semi automatizzate.

Nel rispetto delle tradizioni, tra le poche innovazioni introdotte, si nota la modifica dell’incarto originale, che adesso non consente più alle caramelle contenute di attaccarvisi.

Strizzando l’occhio alle nuove tecnologie, oggi la ditta Terranova produce caramelle di vari gusti, riuscendo ad esportarle in svariati paesi del mondo, anche attraverso l’e-commerce sul proprio sito internet.

Un bellissimo esempio di come, grazie alla passione ed alla dedizione, anche nella nostra terra le piccole cose possono sfociare in un buon investimento durevole, pure per le generazioni future.

Che questo piccolo-grande successo sia di esempio e buon auspicio per noi tutti.

Dove si trova?


Lascia un commento